c.s. OSLA 09062015

OSLA Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori non parteciperà all'incontro previsto per domani presso la sede dell'ANIS, dove verranno sottoscritti l’accordo per il rinnovo del contratto di lavoro del settore industria e quello sulla rappresentatività, poiché non viene rispettato nei contenuti quanto oggetto della trattativa recente e tantomeno le considerazioni OSLA a riguardo.

OSLA ritiene che come possibilità la piccola e media impresa abbia necessità di avere uno strumento che preveda anche interventi utili alla sua sopravvivenza, per alcuni parametri e non vi sono solo quelli economici, legati alla flessibilità a ribasso.
OSLA ha sempre ribadito che la Rappresentatività è regolata dalle norme vigenti, che sono comunque in vigore e viviamo in uno Stato di Diritto.
Nella volontà di avviare il dialogo, oltre all'attuale normativa vigente, OSLA in base a quanto deliberato nel proprio Consiglio Direttivo, ha già comunicato i numeri delle Imprese nell'Industria di Produzione e dei Servizi che rappresenta. OSLA rappresenta imprese che applicano il contratto industria, imprese sia dalle grandi dimensioni che dalle piccole dimensioni. Il contratto che OSLA intende sottoscrivere dovrà tutelare sia le imprese di più grandi dimensioni così come quelle piccole. Respingiamo il concetto che l'impresa più grande abbia una valenza superiore all'impresa più piccola, perché OSLA è da sempre impegnata affinché le piccole imprese crescano. La storia insegna come i più famosi marchi industriali sono nati da idee innovative sviluppate inizialmente con pochi mezzi.