Commercio, Turismo e SMAC: impossibile il rilancio senza coinvolgere le categorie

Tu sei qui

12 Aprile 2019

Purtroppo la SmaC card è un altro esempio di come San Marino non riesca a sfruttare le proprie potenzialità e ciò che di buono ha. Nata, grazie alle Associazioni di Categoria, come progetto di incentivazione dei consumi interni, poteva e doveva diventare un grande volano per il commercio, ampliandolo anche ai turisti e agli abitanti del circondario; invece è stata affossata a causa dell’inserimento della funzione fiscale decisa dal precedente Governo.

Ora veniamo a conoscenza, grazie ai giornalisti di San Marino RTV, che la Segreteria Finanze ha creato un gruppo di lavoro che “avrà 90 giorni per fare un progetto di rilancio della SmaC” e che il Congresso di Stato ha approvato un “piano operativo per l'assegnazione del servizio a Poste Spa, in sinergia con San Marino Innovation”. Di cosa si tratti non lo sappiamo, dato che le Associazioni di Categoria sono state totalmente estromesse dal confronto sui progetti di sviluppo della SmaC, nonostante i nostri continui solleciti. Ancor più grave è che il tutto è stato deciso senza aver convocato i tavoli tecnici previsti per legge e che nel gruppo di lavoro non sono state coinvolte le Associazioni.

Come si può pensare di rilanciare la funzione commerciale della SmaC senza il contributo degli operatori? Su temi come il marketing territoriale e la promozione dei consumi occorre fare squadra e rendere partecipe chi rappresenta il tessuto economico del Paese. OSLA continua e continuerà a richiedere di essere incontrata ed ascoltata su questo tema, il settore commerciale ha bisogno di un progetto complessivo che deve partire dalla riforma della legge sul commercio, da un nuovo piano di valorizzazione del commercio e dalla definizione di una strategia per l’incentivazione dei consumi interni che comprenda anche il rilancio della Smac commerciale. Tutto questo non può essere fatto senza la condivisione con le Associazioni di Categoria, in quanto il supporto degli operatori del settore rimane fondamentale per la riuscita di qualsiasi progetto sul rilancio del commercio e del turismo.